L' essere a contatto con una persona malata di SLA con cui si condivide la propria vita, una persona che per te Ŕ il pi¨ grande degli affetti, Ŕ difficile e frustrante.
Rossana e tutti coloro che collaborano e fanno crescere l'Associazione rappresentano un aiuto importante e concreto in tutte quelle situazioni, e sono tante, in cui si ha la sensazione di non essere in grado di agire in modo corretto autonomamente.

Queste persone contribuiscono, con la loro disponibilitÓ, ad affrontare nel modo migliore i tanti problemi legati a questa malattia ed a tutte le dinamiche associate, sia sul piano prettamente umano che su quello pratico.
A tutti loro va il mio immenso ringraziamento.

Luigi Sordi